Brunello di Montalcino
Villa Poggio Salvi

 42,00

-
+

Il Brunello di Montalcino di Villa Poggio Salvi si presenta alla vista di un colore rosso rubino profondo. Al naso compaiono intensi aromi di frutta rossa surmatura, tra cui la ciliegia, l’amarena e il ribes, note floreali di viola mammola, sentori erbacei e speziati di liquerizia, pepe e chiodi di garofano. In bocca è concentrato, ricco e strutturato, dotato di una trama tannica ben lavorata accompagnata da una piacevole freschezza. Questo Brunello è un’espressione gradevole e armoniosa che racconta un territorio unico come quello di Montalcino.
E’un vino rosso di grandissima stoffa ottenuto da uve Sangiovese Grosso in purezza provenienti da vigne situate tra i 300 e i 500 metri di altitudine, in un territorio, quello della parte meridionale di Montalcino, che risente della brezza proveniente dal Mar Tirreno e della protezione del monte Amiata che rendono il clima particolarmente favorevole per la vitivinicoltura. Le viti che danno origine a questo Brunello hanno tra i 15 e i 40 anni di età e sono allevate con il metodo a cordone speronato, con esposizione sud-ovest, su terreni ricchi di galestro. La cantina, oggi proprietaria di circa 20 ettari vitati, è gestita da Pierluigi Tagliabue che è stato uno tra i primi, negli anni 70, a decidere di puntare sul territorio di Montalcino.E’prodotto con uve attentamente selezionate e vendemmiate manualmente verso la fine settembre. I grappoli vengono portati in cantina e fatti macerare a freddo per circa 8 giorni, prima di essere pigia-diraspati per poi svolgere la fermentazione alcolica in contenitori di acciaio inox a temperatura controllata per alcune settimane. Al termine della fermentazione alcolica il vino viene separato dalle bucce e resta in affinamento per almeno 30 mesi in botti grandi di rovere di Slavonia, prima di essere imbottigliato e messo in commercio.

Vitigno: Sangiovese 100%
Denominazione: Brunello di Montalcino Docg
Gradazione e Formato: 14.5% – 750ml
Vinificazione: Le uve vengono vendemmiate e selezionate manualmente. Macerano per 8 giorni prima di essere pigiate e diraspate per la fermentazione alcolica che avviene in vasche inox a temperatura controllata per alcune settimane. Il vino viene separato dalle bucce e resta in affinamento per almeno 30 mesi in botti grandi di rovere di Slavonia, prima di essere imbottigliato.
Descrizione: Il Brunello di Montalcino Villa Poggio Salvi si presenta color rosso rubino intenso. Al naso sentori di frutti rossi maturi, note floreali, erbacee e speziate. In bocca è ricco e strutturato, con tannini eleganti, freschi e persistenti.
Abbinamenti: Primi di carne rossa, secondi di carne rossa in umido e grigliata, selvaggina, formaggi stagionati.
Temperatura di servizio: 18-20 °C

Pillole di Storia: nell’areale meridionale della denominazione del Brunello di Montalcino, in quella parte del territorio ilcinese che guarda verso il mar Tirreno, si incontra l’azienda agricola “Villa Poggio Salvi”, realtà vitivinicola che deve il suo nome alla salubrità e alla purezza dell’aria delle proprie terre, sin dall’antichità considerate ideali per trovare rifugio da quelle che erano invece le zone paludose della Maremma – umide e infestate dalle malattie – al punto da meritarsi perciò l’appellativo di “Poggio della Salute” da cui, per l’appunto, “Poggio Salvi”.
Gli annali raccontano che Poggio Salvi era noto per il prestigio dei vini che vi si producevano già nel XVI secolo, ma è nel 1979 che inizia la storia moderna dell’azienda, allor quando l’ingegnere Pierluigi Tagliabue acquistò la tenuta, dando il via a importanti lavori di recupero e di ristrutturazione.