Scheria Bianco

 22,00

Categoria:

Descrizione

Scheria Bianco – Vino da Tavola
Uve:Biancolella 50%, Fiano 50%
Zone e comuni di produzione:Vigne La Pietra – Forio Vigne di Castanito – Serrara
Caratteristiche pedologiche e paesaggistiche:Pietra: Terreno formato da materiali detritici derivanti da distaccamento del tufo verde Epomeo in recinto craterico; giacitura di piano con filari esposti a Nord-Ovest (s.l.m.).
Castanito: Terreni generalmente formati con materiali detritici derivanti da distaccamento di tufo frammisti a prodotti piroclastici recenti. Ambienti protetti dal mare situati ad altitudine di 400 m sul livello
del mare con esposizione a Sud-Ovest.
Gestione del vigneto:Forme di allevamento tradizionali con vegetazione a spalliera guyot e cordone speronato.
Produttività in uva variabile da 8 a 10 T/Ha. Raccolta da fine settembre a metà ottobre.
Vinificazione:Le uve, raccolte a leggera surmaturazione, vengono diraspate per subire una macerazione di circa 24/36 ore a temperatura inferiore a 12°C. Dopo delicata pressatura il mosto viene fatto fermentare lentamente a temperatura controllata oscillante tra i 18°C ed i 20°C al fine di preservare le caratteristiche aromatiche primarie ottenute con la macerazione pellicolare. A fine fermentazione il vino, prima di essere travasato in piccole botti di rovere, permane per circa 3 mesi sulle fecce nobili di fermentazione al fine di arricchirne la struttura.
Il prodotto invecchia in legno per un periodo di circa 20 mesi. In bottiglia lo Scheria Bianco è affinato per circa 5/8 mesi.
Il procedimento tecnologico costituisce una novità per l’isola ed una sfida al concetto di vino bianco come prodotto da consumare nell’annata di produzione.
Caratteristiche organolettiche:Scheria Bianco è prodotto con una selezione accurata delle uve. E’ di colore giallo-oro, di ottimo corpo, morbido, intensamente aromatico.
Nel profilo sensoriale dominano eleganti note di spezie mediterranee accompagnate da delicati sentori di frutta secca e di legno che gli conferiscono grande spessore e finezza.
L’accoppiamento consigliato è quello classico con il coniglio all’ischitana e con piatti di pesce.
Grado alcolico: 13-13,5°/vol.